Home Energia

Energia

Auto elettrica: ricarica immediata con la batteria liquida tutta Italiana!

Tre le ricercatrici alla base del progetto, laureate in chimica hanno già visto la Call for Idea di Next Energy nella categoria Smart Grid & Energy Storage, promossa da Terna, Fondazione Cariplo e Cariplo Factory.

I Bitcoin stanno consumando tanta energia quanto l’intera Irlanda

La rete globale di Bitcoin consuma attualmente almeno 2,55 GW di elettricità, una cifra che è quasi raddoppiata negli ultimi sei mesi. Una nuova ricerca suggerisce che la domanda di energia potrebbe triplicare entro la fine del 2018.

Giappone, le batterie delle auto elettriche illuminano le strade

Lampioni a energia solare che illuminano le strade. Sistemi di accumulo per l’energia. Carrelli elevatori che si spostano rapidamente. Tutto grazie alle vecchie batterie al litio delle auto elettriche. Succede in Giappone, dove Nissan sta aprendo il primo impianto per rigenerare gli accumulatori.

Venezia, i vaporetti vanno a olio da cucina!

Dal primo aprile i vaporetti di Venezia saranno alimentati dall’olio di frittura. Non è un pesce d’aprile, ma il frutto di un accordo tra Eni e Comune. Il carburante è un diesel che, va precisato, contiene il 15% oli vegetali. A produrlo è la bioraffineria di Porto Marghera.

Metano dai fanghi organici, il brevetto del Politecnico di Bari

Un impianto che trasforma i fanghi organici di depurazione in metano per le automobili. È il brevetto del Politecnico di Bari, che contribuirebbe a risolvere il problema dello smaltimento di un rifiuto che contiene metalli pesanti. Peccato che manchino gli investimenti per passare dalla teoria alla pratica.

UE, target al rialzo per efficienza energetica e rinnovabili

Più efficienza energetica e più rinnovabili, anche nel settore dei trasporti. I nuovi target sono stati approvati dal Parlamento UE e ora passano al Consiglio.

Riciclo auto: spunta l’ipotesi della valorizzazione energetica degli scarti

L’85 per cento dei materiali provenienti dalle auto viene riutilizzato o riciclato. Troppo poco rispetto ai target europei. Ora il Ministero dell’Ambiente apre alla produzione di combustibile solido secondario con i materiali ottenuti dalla frantumazione, oggi destinati quasi totalmente alla discarica.

Biometano dall’umido, a Reggio Emilia gli autobus andranno a spazzatura

Il progetto prevede un impianto per produrre biogas a partire dalla frazione organica e l’ammodernamento dei mezzi pubblici.

L’olio vegetale diventa biocarburante grazie all’accordo Eni Conoe

Gli oli usati in cucina verranno raccolti per alimentare la bioraffineria di Venezia e quella di Gela.

Tutto il tempo che perdi su Internet potrebbe diventare una fonte...

Se vivi a Stoccolma, il tuo appartamento potrebbe essere riscaldato dall’attività di chi naviga su Internet. La capitale svedese ha intenzione di diventare anche la capitale dei data center, per raccogliere il calore dei server surriscaldati e immetterlo nel sistema di riscaldamento locale.