Home Tecnologia

Tecnologia

“Plastics Cloud”: SAP sfrutta il metodo dell’apprendimento automatico per ridurre i...

Si chiama "Plastic Cloud" la tecnologia che utilizza l'apprendimento automatico per cercare di risolvere il problema dei rifiuti di plastica. Il progetto della famosa azienda di software tedesca SAP ha lo scopo di generare nuovi approcci per l'eliminazione delle materie plastiche monouso e la riduzione dei rifiuti, raccogliendo dati in tempo reale da tutta la filiera della plastica.

Azienda italiana lancia crema solare naturale e biodegradabile

La crema solare? Protegge la pelle, ma rischia di inquinare l'acqua. E allora che si fa? Una delle alternative si produce in Italia. Minerv Bio Cosmetics ha lanciato una protezione solare biodegradabile, ottenuta attraverso la fermentazione naturale di batteri alimentati da sottoprodotti dell'industria agricola.

Materiali autoriparanti: sono la scelta più sostenibile?

Secondo alcuni economisti è necessario promuovere il cambiamento verso un’economia orientata al servizio. La risposta quindi è rivolta ai progettisti e ai politici per assicurarsi che le soluzioni per la fine della vita di un prodotto, anche se la vita è lunga, vengano prese in considerazione sin dall'inizio.

Realizzato il primo camion della spazzatura a Idrogeno (H2) e Diesel!

Grazie alla collaborazione tra ULEMco e Grundon, l'azienda privata che gestisce i rifiuti per la città di Londra, nasce DAF-H2, un mezzo ibrido unico nel suo genere grazie alla doppia alimentazione in grado di ridurre drasticamente le sue emissioni!

Tecnologia e cultura digitale a servizio del riciclaggio dei rifiuti

Dalla diffusione del mobile alla tecnologia di Realtà virtuale (VR). Ecco dall'Australia un uso pratico che sfrutta le meccaniche di gioco per offrire ai più piccoli un’esperienza realistica delle mansioni che si svolgono all'interno di un centro di riciclaggio!

Recuperare plastica dai rifiuti elettronici, ecco il nuovo progetto italiano

Smartphone, tablet, computer e piccoli elettrodomestici sono fatti di tanta plastica (almeno il 30% del loro peso) che spesso non viene recuperata. Ora un progetto di ricerca tutto italiano vuole trovare una nuova tecnologia per riciclarla.

Gli Smartphone stanno uccidendo il pianeta più velocemente di quanto crediamo

Prima di cambiare il tuo prossimo iPhone, magari considera la possibilità di comprare una batteria da ventinove Dollari. Non solo sarà la scelta meno costosa per voi ma anche per il pianeta.

Fairphone: come lo smartphone diventa etico

Nessun minerale proviene da zone di guerra, nessuno ha subito sfruttamento sul lavoro e i pezzi si smontano come i Lego per essere sostituiti. Il Fairphone ha tutte le carte in regola per essere l’alternativa sostenibile al nostro vecchio smartphone.

Giappone: scienziato inventa per caso il vetro che si autoripara!

Un super vetro che si rompe più difficilmente è può essere riparato semplicemente facendo un po’ di pressione sul punto di rottura. Lo ha inventato, per sbaglio, uno scienziato giapponese.

La nuova vernice bio che fa a meno del petrolio è...

Non è tossica, usa materie prime rinnovabili, secca prima e non ingiallisce. È la vernice bio lanciata sul mercato dall’azienda marchigiana ICA Group!

Articoli correlati