Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Read More

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Economia circolare

Green economy, il 5 aprile a Roma il manifesto per la città futura

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Il documento viene presentato al Meeting di Primavera, organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

La città del futuro? È quella dell’economia circolare. Per scoprirla, basta partecipare al Meeting di Primavera 2017, organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile in preparazione degli Stati Generali della Green Economy 2017. Quest’anno verrà infatti presentato il Manifesto della green economy per la città futura.

L’incontro, organizzato ogni anno dalla Fondazione, si svolgerà il 5 aprile a Roma alle ore 14.30 presso la Casa dell’Architettura (Acquario Romano). È prevista la partecipazione del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, di Edo Ronchi, presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e Fabrizio Tucci, coordinatore del Gruppo di lavoro “Per un manifesto della green economy per l’architettura e l’urbanistica” degli Stati Generali della Green Economy. Interverrà anche Legambiente, con la presidente Rossella Muroni. Non mancano nemmeno le esperienze internazionali, grazie alla presenza di Thomas Herzog, professore Emeritus of Excellence del TUM Technische dell’Università di Monaco.

Il Manifesto indica un percorso in sette punti per la città del futuro: puntare sulla green economy per affrontare le sfide delle città; affrontare la sfida climatica con misure di adattamento e di mitigazione; puntare sulla tutela del capitale naturale e la qualità ecologica dei sistemi urbani; valorizzare il capitale culturale, la qualità e la bellezza delle città; promuovere la rigenerazione urbana e la riqualificazione del patrimonio esistente; qualificare gli edifici pubblici con progetti innovativi; progettare un futuro desiderabile per le città.

In questo scenario l’architettura e l’urbanistica possono avere un ruolo centrale purché siano dotate sia di visione e consapevolezza delle problematiche della nostra epoca, sia di capacità di sviluppare e utilizzare ricerca e conoscenza insieme alle migliori tecnologie e pratiche disponibili per fare della green economy una straordinaria occasione di rilancio e riqualificazione delle città.

Programma dell’evento

Form di Registrazione Online 

Invito ad iscrizione newsletter - ITA

aziende


Ecolando Srl



vai alla scheda

Questo post è disponibile anche in: Inglese



Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Read More

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi